Logo Riserva 500px

Riserva Naturale
Val di Mello

Musica nell’aria con i musicisti del Teatro alla Scala

Venerdì 19 luglio 2024, dalle 9.30 alle 20, i musicisti dell’Accademia Teatro alla Scala saranno i protagonisti di Musica nell’aria, un’iniziativa che coniuga arte e natura negli scenari della Val Masino, realizzata con il contributo della Regione Lombardia in collaborazione con il Comune di Val Masino, con l’Ufficio Turistico Val Masino e con la Riserva Naturale Val di Mello.

Una giornata alla scoperta della Val di Mello, perla paesaggistica della Val Masino, con sei Guide Alpine che accompagneranno i partecipanti, divisi in altrettanti gruppi, lungo un itinerario in piano, accessibile a tutti, che toccherà quattro tappe.

Ad ogni tappa, il pubblico potrà assistere a un concerto solistico dei giovani allievi del Corso di perfezionamento per professori d’orchestra della Scuola scaligera. Il percorso si sviluppa lungo il fiume Masino poi Torrente Mello e permetterà di conoscere un’incantevole riserva naturale, circondata da grandi massi granitici, meta di diversi scalatori, costellata da laghetti, boschi di abeti e di faggi, aree pianeggianti, piccoli borghi di case in pietra.

A soli 120 chilometri da Milano, la Val di Mello diventerà il palcoscenico per gli allievi dell’Accademia che eseguiranno dei brani per strumento solo, replicando ciascuno per tre volte il proprio intervento musicale. Partenze scaglionate, a partire dalle 9.30 fino alle 11, da San Martino.

Gran finale intorno alle 18 con l’Orchestra dell’Accademia che, sotto la direzione di Pietro Mianiti, eseguirà un programma coinvolgente, con musiche dalla forte ispirazione naturalistica, presso l’Area Alpini Val Masino, fronte Sasso Remenno, il monolite roccioso più grande d’Europa, alto cinquanta metri e con quattro pareti percorse da decine di vie di arrampicata.

Il concerto si aprirà con la Suite n. 1 op. 46 di Edvard Grieg, una delle due suite sinfoniche che il compositore norvegese trasse dalle musiche di scena scritte per il Peer Gynt di Ibsen, a cui farà seguito la Moldava, il più popolare dei poemi sinfonici di Bedřich Smetana, dedicato al fiume che attraversa la Boemia. Quindi, dopo Una notte sul Monte Calvo, brano di Modest Mussorgskij nella versione di Nikolaj Rimskij-Korsakov, il concerto terminerà con la spumeggiante Ouverture dell’ultima opera rossiniana, il Guglielmo Tell.

L’iniziativa è inserita nell’ambito dell’Olimpiade Culturale di Milano Cortina 2026, un programma multidisciplinare, plurale e diffuso per promuovere i valori Olimpici e Paralimpici attraverso la cultura, il patrimonio e lo sport.

“Tra gli obiettivi principali dell’Olimpiade Culturale”, afferma Domenico De Maio, Education and Culture Director della Fondazione Milano Cortina 2026 “c’è la valorizzazione delle iniziative capaci di integrare i linguaggi artistici e culturali alle attività all’aria aperta e al movimento, e che sappiano inoltre combinare la promozione del territorio, della montagna e stili di vita sani. Musica nell’aria, in questo senso, rappresenta un’esperienza unica e coinvolgente di fruizione del territorio”.

Come sottolinea l’Assessore alla Cultura Francesca Caruso,

“Regione Lombardia, da sempre al fianco dell’Accademia scaligera come Socio Fondatore, è entusiasta di sostenere questa iniziativa che unisce magistralmente arte e natura in un luogo suggestivo del nostro territorio. Questo evento non solo celebra il talento dei giovani musicisti dell’Accademia, ma offre anche l’opportunità di scoprire e apprezzare le meraviglie paesaggistiche della Val di Mello. La musica e la natura si fondono per creare un’esperienza unica, capace di emozionare e avvicinare il pubblico alla bellezza e alla cultura.”

Tutti i partecipanti riceveranno in omaggio una borraccia in cui troveranno un Q-R Code che, rimandando al sito di informazioni turistiche della Val Masino, consentirà loro di approfondire la conoscenza della Valle.

(testo dal Comunicato stampa della Scala)

L’iniziativa è gratuita, previa registrazione obbligatoria possibile cliccando qui.